Back to contents

I sintomi

Il sintomo più frequente della tubercolosi polmonare è una tosse persistente con espulsione di catarro o muco che può talvolta contenere tracce di sangue. Tra gli altri sintomi si possono citare dimagrimento, brividi e febbre con sudorazioni, affaticamento, sudorazioni notturne e, sporadicamente, dolori al petto. Tutti i sintomi possono manifestarsi lentamente e sono molto simili a quelli di altre malattie frequentemente osservate nelle persone sieropositive.

Nelle persone sieropositive con sistema immunitario gravemente compromesso, la tubercolosi può diffondersi dai polmoni a qualsiasi parte del corpo. Spesso colpisce i linfonodi, causandone l’ingrossamento. L’infezione può però interessare anche l’intestino (provocando dolori addominali e una forte diarrea), la colonna vertebrale (dando luogo a intorpidimenti o formicolii), il fegato (causandone l’infiammazione) o il cervello. In quest’ultimo caso, possono darsi sintomi come confusione mentale, cambiamenti della personalità, crisi convulsive o difficoltà a muovere certe parti del corpo.

Se osservate sintomi che possono indicare un’infezione da TBC in questi organi, potranno essere necessari approfondimenti diagnostici e ulteriori terapie, oltre al normale trattamento antitubercolare.